Valtellina per famiglie

Valtellina per famiglie

29 marzo 2016

La Valtellina offre occasioni perfette per passare del  tempo di qualità con la famiglia. Che si tratti di divertirsi, rilassarsi o imparare, non mancano le proposte per accontentare grandi e piccini.

Se si è alla ricerca di adrenalina e avventura, gli sport fluviali in Valtellina offrono l’occasione giusta. Dal rafting alla canoa, dall’Hydospeed al canyoning, lungo l’Adda, per i più piccoli e i più grandi il divertimento è assicurato. Unica e irripetibile l’esperienza del fly emotion: un vero e proprio volo sospesi nel vuoto, tramite un cavo che unisce 2 versanti, Albaredo per San Marco e Bema. Nessuna fatica, l’unica cosa da fare è godersi il volo e ammirare il paesaggio.

Le due ruote sono perfette per passare del tempo insieme. L’alta valle è l’ideale per l’avventurosa e dinamica mountain bike: Livigno, Bormio, Tirano, Valdidentro, Valdisotto, c’è l’imbarazzo della scelta.   Per una giornata più tranquilla l’ideale è un’escursione in un percorso ciclabile, pedalando scoprendo la Valtellina.

Un altro modo unico per scoprire la Valtellina è un giro per i gli oltre 60 rifugi sparsi su un territorio ricco di boschi, pascoli e vette. Molti di questi rifugi sono facilmente raggiungibili con una tranquilla camminata, quindi adatti a bambini di ogni età: un’occasione unica per vivere l’esperienza della montagna e fare buona attività fisica.

Non mancano le opportunità di divertimento e apprendimento per i più piccoli: un giro nelle fattorie didattiche è l’ideale per imparare qualcosa, scoprendo come funziona l’attività agricola, la vita animale e il mestiere dell’agricoltore, sempre nel rispetto dell’ambiente naturalmente.

Oltre metà del territorio della Valtellina accoglie parchi e riserve naturali, mete imperdibili per ogni età. Un giro al Parco Nazionale dello Stelvio offre l’opportunità di un incontro con cervi, caprioli, camosci, stambecchi e volpi, un’avventura unica per i più piccoli. Altra zona di grande pregio è il Parco delle Orobie Valtellinesi. In Aprica si trovano l’Osservatorio eco faunistico alpino, casa di un orso bruno, ospite d’eccezione, e la Riserva Naturale Pian Gembro, con alcune rare specie botaniche. In bassa valle, imperdibili le riserve naturali della Val di Mello, del Pian di Spagna e del lago di Mezzola.

Per una giornata tranquilla e di puro relax, niente di meglio delle terme di Bormio. Mentre i genitori i rilassano dalla grande vasca termale ai bagni turchi, ai più piccoli è dedicata una zona apposita con giochi e scivoli d’acqua.

Imperdonabile trovarsi in Valtellina e non sfruttare l’occasione per un giro sulla neve, che sia inverno quando si ha l’imbarazzo della scelta, che sia estate con una sciata al Passo Stelvio. Dall’alta valle con Livigno, Aprica e Bormio, al Palù della Valmalenco, alla basse valle con Campodolcino e Pescegallo la stagione invernale valtellinese non ha da invidiare nulla a nessuno, che si tratti di sci alpino o del più tranquillo sci di fondo le offerte non mancano. L’Alta Valtellina offre un’occasione che definire unica è poco: lo sleddog, un viaggio su una slitta trainata da cani husky in stile Alaska, un modo unico per avventurarsi nei boschi valtellinesi, un’esperienza indimenticabile per i bambini.

Trovarsi intorno a un tavolo con tutta la famiglia a gustare i sapori tipici valtellinesi è il modo perfetto per concludere una giornata. Dal sapore forte del bitto accompagnato dai vini DOC e DOCG, ai sapori più delicati della bresaola e del miele valtellinese per i gusti dei più piccoli. Un piatto di pizzoccheri a Teglio è la scelta migliore per entrare a pieno nel cuore della cucina valtellinese.
 

Per scoprire le curiosità e gli aneddoti e rivivere tutte le emozioni di questa fantastica esperienza, continuate seguire l’hashtag #inLombardia365 su Twitter, Instagram e il nostro racconto su Facebook!