Liuteria e musica a Cremona

Liuteria e musica a Cremona

Attorno al 1530 Andrea Amati creò il violino, interprete della nuova sensibilità musicale del XVI secolo e dalla sua scuola uscirono Niccolò Amati, Antonio Stradivari, Guarneri del Gesù.

Dal 1500 con Andrea Amati sino ad oggi, infatti, Cremona ha assunto a simbolo della propria peculiarità culturale la musica, declinata nelle sue diverse forme artistiche, forte dell’eredità della grande tradizione liutaria-organaria e del segno lasciato da grandi figure, appunto come Stradivari, Monteverdi e Ponchielli.

La tradizione continua attraverso istituzioni come la Scuola Internazionale di Liuteria, il Museo del Violino, il Teatro Ponchielli, la Fondazione Stauffer e le numerosissime botteghe artigiane presenti in città.

Liuteria e Musica sono quindi le “corde” che muovono il turista dentro un patrimonio storico ed artistico di rilevanza internazionale, offrendo al visitatore la possibilità di fruire di momenti musicali (audizioni presso il Museo del Violino) o concerti previsti nei calendari degli eventi che ogni anno propongono iniziative di alto profilo.

A completare il quadro della liuteria il Museo del Violino con apposite stanze dedicate agli strumenti unici del patrimonio liutaio locale e auditorium all’avanguardia, con percorsi tematici guidati che valorizzano al meglio la tradizione musicale cremonese.

 

Seguite questa il viaggio a Cremona con #il365#inLombardia365 #VisitPiemonte

No Comments

Post A Comment