Leggende di Pavia: la nascita del vecchio ponte coperto

Leggende di Pavia: la nascita del vecchio ponte coperto

Il “ponte coperto” di Pavia è molto più di un ponte: è il preludio alla confluenza di due grandi fiumi, è un monumento teso sull’acqua, è la via di fuga dalle alluvioni che sommergono l’antico borgo di lavandai. Immerso nella nebbia rende sospesi sul vuoto…La leggenda sulla sue origine ha a che fare col diavolo: in una notte di Natale un gruppo di pellegrini vuole recarsi alla messa di mezzanotte in città. La nebbia è fittissima e assume prodigiosamente la forma di un ponte. Il demonio, un gentiluomo vestito di rosso, propone un patto: «Si trasformerà in pietra solo dopo che un essere vivente, della cui anima sarò per sempre padrone, lo avrà attraversato». L’Arcangelo Michele, nelle vesti di un passante, risolve la questione con una controproposta: prima la costruzione del ponte, poi il contraccambio. E fa in modo che il primo a passare sia un caprone.

 

Seguiteci live con #inLombardia365 su Facebook, Instagram e Twitter!

 

 

Photo: Alessandro Devinu
Tags:
,
No Comments

Post A Comment