Le Residenze Reali di Torino

Le Residenze Reali di Torino

Lo spazio urbano di Torino è delimitato da quella che, storicamente, viene definita la ‘Corona delle Delizie’, l’anello formato dalle Residenze Reali ubicate all’esterno della città, patrimonio mondiale UNESCO: maisons de plaisance e sontuosi giardini, teatro della raffinata vita di corte e testimonianza del potere di Casa Savoia. Un viaggio attraverso i secoli permetterà di vivere un’esperienza indimenticabile con la famiglia, in coppia o tra amici per una giornata da re e regine.

Alcune Regge sono disseminate tra il centro città e la pre-collina, come quelle del Polo Reale, Castello del Valentino o Villa della Regina (una curiosità su quest’ultima: è l’unica a poter vantare un real vigneto, ‘Vigna della Regina’, riportato in vita nel 2003 dalla famiglia Balbiano, reintrodotto all’interno dell’area DOC del Freisa di Chieri e recentemente gemellato con il ‘Clos Montmartre’, vigneto urbano di Parigi). Altre Residenze, invece, tra cui la Reggia di Venaria, la Palazzina di Caccia di Stupinigi, il castello di Rivoli o di Moncalieri sono ubicate appena fuori le porte di Torino.

Per raggiungerle si può approfittare del bus turistico più celebre al mondo, il City Sightseeing Torino che, grazie a 3 differenti percorsi (linea A, B e C), porta comodamente a destinazione ed è dotato di sistema audio digitale multilingue, oppure si può scegliere il ‘Royal e-bike Tour’, un’esperienza facile, divertente e sostenibile con biciclette a pedalata assistita lungo le piste ciclabili della città, in aree chiuse al traffico e  lungo la sponda del Po, attraverso luoghi famosi e meno noti, in un itinerario quasi interamente pianeggiante di circa 14 km.

La chiave di accesso alle Residenze Reali di Torino (e del Piemonte in generale) è la ‘Royal card’, una tessera valida 48 ore che consente l’accesso gratuito alle Residenze Reali, l’utilizzo dei mezzi di trasporto pubblico della navetta speciale ‘Venaria Express’, oltre a sconti e riduzioni anche sulle ‘Merende Reali’.

Le Regge sono spesso scenario di grandi eventi, come ad esempio le mostre ‘Meraviglie degli zar’ e ‘Brueghel. Capolavori dell’arte fiamminga’, aperte a Venaria fino al 29 gennaio e 19 febbraio 2017 rispettivamente; la collezione ‘Toulouse Lautrec. La belle époque’, a Palazzo Chiablese fino al 4 dicembre 2016 o ‘Natale è reale’, alla Palazzina di Caccia di Stupinigi fino all’11 dicembre 2016.

E l’esperienza regale non è completa se non stuzzica anche il palato: la ‘Merenda Reale’ è un tuffo goloso in atmosfere d’altri tempi, un vero e proprio rituale nato in città nel ’700 nelle corti sabaude. Ogni week-end dell’anno, nei caffè storici del centro o nelle caffetterie di alcune Residenze Reali, si celebra la nobile arte della pasticceria piemontese con gli irresistibili “bagnati” e alcune dolci specialità della tradizione piemontese abbinate alla cioccolata calda. Oggi è anche possibile ordinare online il cofanetto ‘Merenda Reale’ e farselo consegnare direttamente a casa, per un regalo degno di un re!

Il gusto si farà ancora più reale sui tavoli del ristorante stellato dello chef Alfredo Russo ‘Dolce Stil Novo alla Reggia’, luogo di grande fascino con vista mozzafiato sui Giardini e Fontana del Cervo della Reggia di Venaria, che cattura e conquista con la sua bellezza, imponenza e maestosità.

E se l’appetito, a furia di pedalare sulle antiche Rotte di Caccia all’interno del Parco della Palazzina di Stupingi – nuovi percorsi recuperati, valorizzati nella loro dimensione ecologica e ambientale e inseriti all’interno del progetto ‘Corona Verde – sorge improvviso, il nuovissimo ‘Casa Format’, a fianco della Reggia, offre un’esperienza di cucina e ospitalità responsabile (ci sono anche 5 camere e un orto-dispensa naturale) in una struttura totalmente ecosostenibile e autosufficiente dal punto di vista energetico.

www.piemonteitalia.eu

 

Rivivete questo il viaggio con #il365#inLombardia365 #VisitPiemonte

Tags:
No Comments

Post A Comment