Cosa vedere nell’Alto Sebino

Cosa vedere nell’Alto Sebino

7 agosto 2016

LOVERE, uno de “I Borghi più belli d’Italia”
Situato sull’incantevole sponda occidentale del lago d’Iseo, Lovere venne definita dalla scrittrice inglese Lady Mary Wortley Montagu, che vi soggiornò per un lungo periodo, “il luogo più romantico che abbia mai visto in vita mia”
– Galleria dell’Accademia di belle arti Tadini – cuore della raccolta sono le opere di Antonio Canova la Religione, raro bozzetto in terracotta, e la Stele Tadini nella cappella;
– Basilica di Santa Maria in Valvendra: edificata tra il 1473 e il 1483, presenta forme classicheggianti rinascimentali di gusto lombardo con influenze veneziane;
– Santuario delle Sante loveresi Capitanio e Gerosa, meta di pellegrinaggi da tutto il nord Italia;
– Torre Civica: il suggestivo percorso di risalita interno, alla scoperta della storia della cittadina, consente di gustare dall’alto vedute mozzafiato sul borgo ed il lago.
– Porto Turistico: fra le più grandi e moderne strutture portuali sui laghi europei, la struttura è composta da banchine attrezzate e rimessaggio a terra in grado di ospitare centinaia di imbarcazioni.

VILLE ROMANE
Le ville sull’altopiano furono costruite nella seconda metà dell’Ottocento da Borghesi o nobili liberali, garibaldini, antipapisti e favorevoli a Roma capitale d’Italia. Per questo i proprietari diedero ad esse nomi romani o nomi legati a fatti risorgimentali. Da allora l’area fu denominata Sette Colli e tra le ville troviamo nomi come: Aventino, Quirinale, Campidoglio, Caprera e Quarto al Monte, Celio, Esquilino, Palatino, Viminale, Pincio, Quattroventi, Suello, Belvedere. Periodicamente vengono proposte escursioni guidate sul percorso delle ville per scoprirne storia e curiosità.

RISERVA NATURALE “VALLE DEL FREDDO”
Situata ad un’altitudine compresa tra i 350 e i 700 metri s.l.m., presenta un’ampia varietà di specie vegetali (tra cui stelle alpine, genziane e rododendri) che di norma si può incontrare solo a quote superiori ai mille metri e non di rado ai 1.500 metri. Ciò è dovuto ad un marcato fenomeno microtermico che si manifesta con l’emissione di aria gelida da alcune “buche del freddo” o “bocche” nel terreno. Il sito è visitabile unicamente di sabato e di domenica nei mesi di maggio, giugno e luglio. L’ingresso è gratuito.

GLI ORRIDI DI RIVA DI SOLTO E CASTRO
Sulla strada costiera del lago d’Iseo, nel tratto tra Riva di Solto e Castro, si ha lo spettacolo suggestivo degli orridi, imponenti rocce disposte a lastroni verticali a picco sull’acqua. In particolar modo, l’orrido del “Bogn” in loc. Zorzino di Riva di Solto appare di una bellezza mozzafiato, con l’insenatura, le rocce a strapiombo e il lago cristallino, azzurro, che bagna la piccola spiaggia di sassi.

IL PARCO DELLA GOLA DEL TINAZZO
Esteso su una superficie di oltre 20.000 mq, il parco offre al visitatore un suggestivo interesse floristico-vegetazionali grazie alla sua articolata morfologia, al clima locale e alla natura della roccia di cui è costituito. Due enormi pareti, alte più di 40 metri, fanno da ali all’ingresso della gola lungo la quale, nel corso dei millenni, sono transitate centinaia di milioni di metri cubi di sabbia e roccia che hanno raggiunto il lago d’Iseo trasportate dalla forza impetuosa del torrente Borlezza.

PARCO DEI LAGHI FOSSILI DI SOVERE
Il sito, noto a livello internazionale come “archivio naturale di Pianico-Sellere”, è l’unico luogo al mondo dov’è possibile vedere e studiare 50.000 anni della storia del nostro pianeta tra 800 e 755 mila anni fa. Gli itinerari didattici allestiti consentono di osservare da vicino questa spettacolare successione stratigrafica. Qui, nel 2001, è stato ritrovato l’unico fossile di cervo integro rinvenuto in Europa. Info: www.parco-laghifossili-sovere.it

PISTA CICLABILE LUNGO IL FIUME OGLIO
La pista, costeggiando il fiume Oglio, consente di percorrere la val Camonica e di arrivare fino a Capo di Ponte partendo da Costa Volpino. Lungo il percorso, completamente pianeggiante, il ciclista potrà godere di panorami incantevoli e paesaggi mozzafiato.

 

Rivivi 07le avventure del nostro team sul Lago d’Iseo con #inLombardia365 su Twitter, Instagram, e Facebook!